Crea sito

L’invasione neurologica

SEGNALAZIONE

Sulla medesima trasmissione RAI ci sono pervenute due segnalazioni:

I segnalazione:

Nella Puntata di Medicina 33 trasmessa ieri alle due del pomeriggio, Luciano Onder intervista Vito Covelli, neurologo di Bari.

Il tema è il Disturbo Ossessivo Compulsivo.

Onder: E’ una depressione?

Covelli: E’ un disturbo d’ansia.

Onder: Come si cura?

Covelli: Con gli antidepressivi presi per lungo tempo.

Mi chiedo se questi signori sappiano dell’esistenza della psicoterapia.

Patrizia Pasquali

Psicologa psicoterapeuta

II Segnalazione:

Il 23.03.2010 nella trasmissione Medicina 33, su Rai Due, Luciano Onder ha intervistato il prof. Covelli, Neurologo. L’argomento oggetto dell’intervento del professore era il disturbo ossessivo compulsivo. Già in precedenza lo stesso professore era stato interpellato in qualità di esperto in merito ad un’altra “patologia”: la depressione. Mi chiedo se questo non sia fonte di confusione per le persone che seguono il programma: se per un problema quale la depressione o un disturbo ossessivo compulsivo ci si deve rivolgere al neurologo, a cosa servono gli psicologi, gli psicoterapeuti, o, se vogliamo restare in campo medico, gli psichiatri?

Lettera firmata

COMMENTO REDAZIONALE

I Segnalanti hanno evidentemente tutte le ragioni.

E le loro osservazioni, che sono sia sul merito del discorso dell’intervistato, sia sul metodo, sul criterio, cioè, utilizzato dagli autori della trasmissione nella scelta dell’esperto, pongono un interrogativo che resta per noi aperto.

Ci sfugge infatti, francamente, per quale motivo come soggetto del discorso su una patologia sia stato scelto il rappresentante di una disciplina limitrofa a quella che su quel disturbo ha titolo di competenza.

Certamente escludiamo che sia una questione di ignoranza: il dottor Onder non può essere incappato, ripetutamente, in un errore che non commetterebbe neppure un infermiere generalista di prima nomina.

Ed è altrettanto certo che un esito della scelta finisca per essere la diffusione dell’idea che l’origine del disturbo sia in una patologia del sistema nervoso e che quindi i mezzi per aggredirlo debbano agire, direttamente, in tale area del corpo del “paziente”.

Fabio Fareri

Author: Fabio Fareri

Share This Post On

Plugin from the creators ofBrindes Personalizados :: More at PlulzWordpress Plugins